Trasloco vicino: siete sicuri di non dimenticare niente?

Il trasloco si avvicina ma… siete sicuri di non dimenticare niente? Uno degli errori che si commettono maggiormente è, ad esempio, non domandare alle di traslochi come traslochiromaeasy.it tutte le informazioni che sarebbe invece necessario condividere.

Prima di scegliere la vostra società di riferimento, e comunque prima del trasloco, assicuratevi di fare tutte le domande che dovete chiedere per assicurarvi di ottenere ciò che vi serve dalla società in questione. Valutatene attentamente i prezzi, se l’assicurazione coprirà i vostri prodotti e se ci sono costi aggiuntivi per i servizi resi. Non è certo questo un elenco completo delle domande per cui avrete bisogno di ottenere risposte, ma è comunque un inizio.

Una volta che avrete trovato la migliore società di traslochi sulla piazza, e avrete condiviso con lei tutto ciò che dovreste sapere, giunge la fase più operativa: cercare di imballare tutto ciò che dovete portare con voi. Ora, anche se faticoso e spesso “doloroso” dal punto di visto emotivo, ogni volta che vi trasferirete la prima cosa che dovete fare è passare in rassegna tutti gli oggetti e sbarazzarvi di tutto ciò che non avete usato nell’ultimo anno. Fate una revisione approfondita di tutti i libri (che costano molto per essere trasferiti se vi sarà addebitato un costo in base al peso) e regalate quelli a cui non tenete particolarmente.

Siate spietati quando si tratta di scartoffie, che vengono generalmente conservate a causa di un certo sentimentalismo. La stessa severità applicatela a qualsiasi altro vestito, scarpe o attrezzatura sportiva che non avete usato per un lungo periodo di tempo. La maggior parte delle cose può essere donata ed è molto meglio che i vostri oggetti indesiderati finiscano nelle mani di qualcuno che li possa usare, piuttosto che in una scatola in garage. Quindi, ricordate: ordinate prima le vostre cose e risparmierete tempo e denaro!

Infine, anche se questo può sembrare un suggerimento ovvio, non possiamo che condividere come sia incredibile come la maggior parte di noi non calcoli il tempo necessario per fare bagagli e scatole perché quando si esegue un trasloco, spesso dimentica di dedicare il giusto tempo per avvolgere delicatamente gli oggetti fragili, trovare i materiali di imballaggio (specialmente se usate delle scatole non nuove), e così via.

Iniziate dunque sempre ogni trasloco con un vero e proprio piano di attacco. Fate una lista delle cose essenziali e delle aree della casa che devono essere imballate per ultime prima di iniziare a confezionare la prima scatola. Se state pianificando bene, allora non avrete certo bisogno di disimballare le scatole per trovare le cose che vi servono maggiormente e che magari avete già confezionato.

Quindi pianificate, pianificate, pianificate. Non è certamente divertente, ma è sicuramente una cautela che vi consigliamo di prendere anzitempo al fine di non farvi trovare impreparati. Ricordate che prevenire, organizzare e programmare, è certamente quel che ci vuole nel momento in cui andrete ad affrontare un’operazione così complessa come un trasloco.